Test dell'udito e consulenza protesica. Sembrano la stessa cosa ma non è così

Vai ai contenuti

Test dell'udito e consulenza protesica. Sembrano la stessa cosa ma non è così

Cittadellinfanzia
Pubblicato da Dott. Giorgio Pagnotta in SALUTE E BENESSERE · 7 Novembre 2021
Tags: uditoprevenzionesalute
Spesso le aziende che si occupano di correzione uditiva propongono, nelle loro pubblicità, l'offerta di poter effettuare un test dell'udito gratuito.
Si tratta di un esame assolutamente utile e valido ai fini della prevenzione, ma che non può reputarsi esaustivo, nel caso in cui un soggetto risulti affetto da un deficit uditivo e decida di procedere con la scelta di una protesi acustica.  Infatti, il solo esame audiometrico, previsto nelle attività di screening, ci dà come informazione la presenza, o meno, di un'ipoacusia e l'indicazione del grado di severità di questa. Ci sono molte altre informazioni che è necessario fornire al paziente e che si possono ottenere mediante un'attività di consulenza molto più approfondita, all'interno della quale avvalersi di ulteriori esami.

E' necessario quindi misurare le possibilità residue di recupero uditivo, in termini di comprensione del parlato.

Infatti, non sempre amplificando i suoni l'orecchio è in grado di comprenderli a pieno, e ciò è dovuto proprio al tipo di lesioni a carico di quest'organo. Sapere quanto e come si può recuperare questa capacità è un'informazione imprescindibile che il paziente deve avere, prima di acquistare qualsiasi soluzione.



In sede di consulenza potrebbero emergere delle condizioni in cui l'applicazione degli apparecchi acustici può risultare inefficace o non appropriata.
E' dunque compito dell'audioprotesista rilasciare un outcome della resa protesica, e quella del paziente di valutare se i risultati proposti sono in linea con le aspettative.
All'interno di una consulenza si valuta e si concorda  anche il piano di riabilitazione uditiva che seguirà l'applicazione degli apparecchi. E' molto importante che questi step vengano seguiti e che non si "acquistino" apparecchi acustici sulla base di informazioni parziali, anche perché una gran parte del loro valore è legata proprio all'opera intellettuale dell'audioprotesista cui si decide di affidarsi.

Audioprotesista Master di Specializzazione in Protesizzazione e Riabilitazione Uditiva Infantile

Chiedi all'esperto di .
La salute NON può essere un’opzione
   
 
 
   
 
 
               



Editore: APS Città dell'Infanzia C.F.92072340729
© Copyright 2022
Città dell'Infanzia
Direttore Responsabile: Serena Gisotti
Torna ai contenuti