APPRENDIMENTO - Professionisti online - Città dell'Infanzia

Entra nel sito di cittadellinfanzia
Vai ai contenuti

Menu principale:

”MIO FIGLIO HA TRE ANNI E NON PARLA BENE, DEVO PREOCCUPARMI?”

Città dell'Infanzia
Pubblicato da in APPRENDIMENTO ·
Tags: difficoltàarticolatoriadisturbodellinguaggio


Ci sono bambini che a tre anni parlano perfettamente e altri che, ancora a sei, “inciampano” nella pronuncia di qualche fonema. Nella gran parte dei bambini con difficoltà articolatorie non si ritrovano alterazioni organiche alla base della mancata acquisizione di un suono, ma cause ‘funzionali’. Questo significa che qualche evento ha influenzato, modificandola, la fisiologica evoluzione dell’apprendimento dei suoni del linguaggio (fonemi). I fonemi hanno caratteristiche proprie, determinate essenzialmente dal luogo di articolazione, dal modo di articolazione e dalla vibrazione o meno delle corde vocali (suono sordo o sonoro). La maturazione della capacità articolatoria dei fonemi è determinata sia dalle capacità percettive (visive e uditive), sia dalle capacità prassico-motorie del bambino. I primi suoni pronunciati dal bambino sono quelli più visibili e rilevanti dal punto di vista acustico (m,p), su questa base costruisce piano piano il proprio inventario fonemico. Questa progressione avviene per opposizioni fonemiche: il bambino, cioè, coglie la diversità fra i suoni da lui prodotti e i suoni che percepisce. Poi, per tentativi successivi di imitazione, fa emergere, dapprima occasionalmente, i suoni ‘nuovi’ a cui attribuisce la giusta identità fonetica, aiutato dal suo feedback uditivo e da quello di colui che lo ascolta. Il primo passo verso l’acquisizione di un suono linguistico è coglierne le caratteristiche acustiche: il contrasto tra ciò che sente e ciò che produce è la molla che lo guida nella sperimentazione linguistica; la percezione ha quindi un ruolo fondamentale nell’evoluzione fonemica.
Le cause funzionali che possono determinare una difficoltà articolatoria sono molte. Le più frequenti sono:
Cause che impediscono una buona percezione dei suoni, come otiti ricorrenti nei primi anni di vita.
Cause che agiscono sulle strutture articolatorie. Una ipertrofia delle adenoidi, riniti ricorrenti e/o persistenti, ecc... possono obbligare il bambino a respirare con la bocca aperta determinando difficoltà articolatorie a carico dei fonemi prodotti mediante l’elevazione della parte anteriore della lingua.
L’uso prolungato del ciuccio e del biberon, o in età successiva le abitudini viziate, quali succhiarsi il pollice, mordicchiare penne e matite, ecc... inducono la spinta della lingua tra gli incisivi durante la fonazione.
La scarsa abitudine a masticare e, quindi, il preferire cibi frullati, o comunque, poco consistenti, possono determinare problemi nell’articolazione dei fonemi prodotti con l’apice della lingua.
È utile, quindi, quando si hanno dei dubbi sullo sviluppo del linguaggio del proprio bambino chiedere una consulenza ad un Logopedista: chiarire una situazione dubbia e capire di cosa ha bisogno il bambino è il primo passo per aiutarlo in modo concreto.  



Chiedi alla Logopedista... per comprendere oltre le parole



LA LIBERTÀ DI DIRE: “NO!” - Parte seconda

Città dell'Infanzia
Pubblicato da in APPRENDIMENTO ·
Tags: comunicazioneecologicasanacomunicazione
“… Mi venne in mente il corso di comunicazione a cui avevo partecipato qualche tempo prima. Allora scelsi di proporre a tutto il gruppo un incontro.....

GUARDA SEMPRE AVANTI!

Città dell'Infanzia
Pubblicato da in APPRENDIMENTO ·
Tags: laverafelicitàcamminospirituale
Cari amici lettori, eccoci giunti al Natale e alla conclusione di questo 2017! Sempre, durante gli ultimi giorni dell’anno, si fanno dei bilanci e delle riflessioni......

PEDAGOGIA E SPORT. FORMAZIONE DELLA PERSONA A 360 GRADI

Città dell'Infanzia
Pubblicato da in APPRENDIMENTO ·
Tags: interventieducativilattivitasportiva
La pratica sportiva, sin dalle sue origini, è sempre stata una disciplina molto educativa. Anche nella società contemporanea, lo sport è uno dei fenomeni ......

LA LIBERTÀ DI DIRE: “NO!” - Parte prima

Città dell'Infanzia
Pubblicato da in APPRENDIMENTO ·
Tags: saperdiredinopedagogia
“Il gruppo si era costituito per la passione che ci accomunava: la musica. Provenivamo da esperienze musicali differenti e desideravamo creare qualcosa.......

IL VALORE DEL GIOCO. OSSERVATORIO SPECIALE PER COMPRENDERE L’UNIVERSO DEL BAMBINO

Città dell'Infanzia
Pubblicato da in APPRENDIMENTO ·
Tags: risorsadiapprendimentoosservareilgioconeibambini
Il gioco, risorsa privilegiata di apprendimenti e di relazioni, diventa per l’adulto un osservatorio per valutare e misurare lo sviluppo del bambino .....

DIO E GLI ANGELI ATTRAVERSO GLI OCCHI DEI BAMBINI. VIAGGIO ALLA SCOPERTA DELLA SPIRITUALITA’ INFANTILE

Città dell'Infanzia
Pubblicato da in APPRENDIMENTO ·
Tags: cosapensanoibambinididioformazionespirituale
Gentilissimi lettori, oggi voglio porre alla vostra attenzione una riflessione sullo sviluppo spirituale dei bambini, con il riferimento a Pina Tromellini....

SINDROME DISFORICA PREMESTRUALE. “POSSO ANCORA CAMBIARE LA MIA VITA?”

Città dell'Infanzia
Pubblicato da in APPRENDIMENTO ·
Tags: sintomideldisturbopremestrualedisturbidelledonne
“Eravamo all’ennesimo litigio, il mio compagno ed io. Sembravamo in perfetta sintonia per un certo periodo, ma poi improvvisamente scattava.....

IL PEDAGOGISTA E L’EDUCATORE PROFESSIONALE. EDUCAZIONE ALLA SPERANZA E ALLA BELLEZZA

Città dell'Infanzia
Pubblicato da in APPRENDIMENTO ·
Tags: educatorescolasticolastoriadllapedagogia
Il problema fondamentale dell’uomo è stato, sin dai tempi antichi, quello di porsi domande sulla propria esistenza, sul senso della propria vita....

’UN RE BALBUZIENTE CHE RITROVA LA VOCE’: LA VERA STORIA DI RE GIORGIO VI

Città dell'Infanzia
Pubblicato da in APPRENDIMENTO ·
Tags: disordinedellaparoladisturbodellinguaggio
La balbuzie, "disordine del ritmo della parola nel quale il paziente sa con precisione cosa vorrebbe dire, ma nello stesso tempo, non riesce a dire".

’IL LINGUAGGIO DELL’ACCETTAZIONE’. IMPARANDO A COMUNICARE CON MIO FIGLIO...

Città dell'Infanzia
Pubblicato da in APPRENDIMENTO ·
Tags: acoltopassivolimportanzadeldialogo
“Quella scena che avevo furtivamente osservato non mi sembrò reale. Non riuscivo ad accostarla all’immagine che ormai avevo attribuito a mio figlio. ...

IL CAMBIAMENTO, L’UNICA COSTANTE DI VITA

Città dell'Infanzia
Pubblicato da in APPRENDIMENTO ·
Tags: affrontareilcambiamentoascoltaresestessi
Tutto, intorno a noi, è in continuo cambiamento. “Tutto scorre”, potremmo dire con le parole di Eraclito.

LA VALIGIA DI UNA LOGOPEDISTA

Città dell'Infanzia
Pubblicato da in APPRENDIMENTO ·
Tags: diventareunlogopedistaoccorrentediunlogopedista
Quando, tempo fa, ho iniziato a studiare per diventare logopedista, una mia collega più anziana mi disse che il nostro mestiere si doveva “costruire”.
APS Città dell'Infanzia C.F. 92072340729
Torna ai contenuti | Torna al menu