PENSIERI E PAROLE - Professionisti online - Città dell'Infanzia

Entra nel sito di cittadellinfanzia
Vai ai contenuti

Menu principale:

MI VUOI SPOSARE?

Città dell'Infanzia
Pubblicato da in PENSIERI E PAROLE ·
Tags: raccontidivitavissutamomentidimagicafollia


Era una domenica come le altre, mancava una settimana, o poco più, al Natale, il freddo stava incalzando e iniziava a sentirsi aria di festa, tutto era perfetto, perché papà, anche quella  domenica, accendesse il camino. Adoravo guardare fuori dalla finestra i nuvoloni bianchi muoversi compatti nel cielo mentre gustavo il calore del fuoco acceso, i profumi provenienti, poi, dalla cucina, mi facevano sentire al sicuro, esattamente nel posto dove volevo stare... Io e mia sorella eravamo felici, tra un bisticcio e l’altro giocavamo, disegnavamo attendendo che fosse pronto il pranzo. I miei genitori, indaffarati nelle rispettive faccende domestiche, parlavano da una stanza e l’altra, intessevano anche lunghi discorsi delle volte ed io, molto spesso, fungevo da eco, da ripetitore, a quelle parole che non arrivavano chiare ad uno dei due. Per noi figlie quella bizzarra modalità di comunicazione era il sottofondo alle giornate festive più belle, indimenticabili, ed indimenticabile quella giornata lo sarebbe stata davvero, però nessuno lo sapeva, ad eccezione del mio papà. Nel nostro alto e folto albero di Natale, spuntò magicamente un piccolo pacco che, sono sicura, cinque minuti prima non c’era assolutamente; fu mio padre ad attirare l’attenzione su quel particolare e mi chiese di mostrarlo a mia madre. Io e mia sorella ci fiondammo su quel bellissimo pacchetto, con quella delicatissima confezione e l’elegante nastro bordeaux; litigammo per alcuni secondi su chi dovesse prenderlo per prima, poi, facendolo quasi cadere per terra, decidemmo con un solo sguardo che io, la sorella maggiore, avrei dovuto richiamare l’attenzione di mamma. Papà, intanto, aveva gli occhi dolci, di quando sta per commuoversi... “Mamma, guarda cosa abbiamo trovato nell’albero!”, urlai. Tutti noi sapevamo che quel dono era per lei... e anche mamma lo immaginò subito... Ricordo ancora la sua espressione di meraviglia autentica, di estrema tenerezza e lo sguardo nei confronti di papà: si dissero “ti amo” nello stesso momento, senza parlare...                         
Il cuore mi batteva mentre mamma scartava quella scatola magica, io e mia sorella ridevamo di gioia, curiose come non mai di scoprire quale dono contenesse quel meraviglioso involucro. Un biglietto accompagnava quel regalo, un biglietto che mamma non riuscì neanche a leggere ad alta voce, parole che nessuno di noi dimenticherà più... Una domanda, in realtà, che la gente ‘ormai sposata’ non si rivolge mai, ma che il mio papà volle, come una dedica d’amore, proporre alla sua amata, dopo un bel po’ di anni di matrimonio. E’ da allora che ho una concezione sublime dell’amore, è da allora che ho capito che due che si amano devono dirselo sempre, che due che si desiderano devono chiederselo sempre: “Mi vuoi sposare?”.

                        

Continuate a seguire "Le mamme raccontano". I pensieri e le parole del cuore...       



INQUINAMENTO A MISURA DI DIVERSAMENTE ABILE

Città dell'Infanzia
Pubblicato da in PENSIERI E PAROLE ·
Tags: diversabilitàeambientelenostrecittasonoamisuraditutti
E’ molto attuale, soprattutto nella mia città, il problema dell’inquinamento. A tal proposito vorrei ricordare che noi diversamente abili in carrozzina.....

LETTERINA A BABBO NATALE. IL SOGNO DI UNA CITTÀ ‘A MISURA DI SALUTE’

Città dell'Infanzia
Pubblicato da in PENSIERI E PAROLE ·
Tags: cavadeivelenienonsoloanatalepuoi
Caro Babbo Natale, sono cosciente del fatto che tu sia davvero impegnato in questi giorni, il tuo carico lavorativo è pesante e ti immagino correre in .....

MOBILITÀ INSOSTENIBILE. UN DIRITTO “FUORI USO”

Città dell'Infanzia
Pubblicato da in PENSIERI E PAROLE ·
Tags: accessibilitàmezzipubblicidisabilitàetrasporti
Oggi vi racconto, cari lettori amici di Città dell’Infanzia, un episodio che mi è accaduto qualche settimana fa. Come ogni mattina mi preparavo per uscire....

SII GUERRIERA...

Città dell'Infanzia
Pubblicato da in PENSIERI E PAROLE ·
Tags: pensieridimadreletteraadunafiglia
Sii guerriera, armati di passione e volontà, rifuggi da ciò che è comodo e sicuro: ragiona, esplora, non fermarti mai alla prima possibilità....

AMARE LASCIANDO ANDARE...

Città dell'Infanzia
Pubblicato da in PENSIERI E PAROLE ·
Tags: volereilbenedellaltroamoreèlibertà
Ritorno in quel luogo da te tanto amato dove eri libera di correre, giocare e divertirti, dove incontravi altri amici con cui condividere la tue follie....

QUANTO CI SPAVENTA IL FALLIMENTO DEI NOSTRI FIGLI?

Città dell'Infanzia
Pubblicato da in PENSIERI E PAROLE ·
Tags: mestieredelgenitoreimparareacadere
“Giacomo, non è farina del tuo sacco”: è così che esordì la maestra, dopo aver letto accuratamente la descrizione delle vacanze estive del suo alunno....

VOLERE È POTERE!

Città dell'Infanzia
Pubblicato da in PENSIERI E PAROLE ·
Tags: sportedisabilitàallenarsienonmollare
Le imprese di Alex Zanardi devono farci riflettere sul modo di vivere la vita e lo sport. I suoi record e le sue medaglie, come normodotato prima....

LA VALIGIA. UN ‘CADEAU’ DAL SENEGAL

Città dell'Infanzia
Pubblicato da in PENSIERI E PAROLE ·
Tags: viaggiandopeilmondocomelascenadiunfilm
“La valigia sul letto, quella di un lungo viaggio… lalala...”. Così cantava Sandra mentre insieme a suo marito Rey preparava i bagagli. ...

SCUOLA A MISURA DI TUTTI* Quando l’inclusività è ancora un miraggio...

Città dell'Infanzia
Pubblicato da in PENSIERI E PAROLE ·
Tags: disgidiabilitaabbattimentobarrierearchitettoniche
E’ appena ricominciata la scuola e già si vedono, si leggono e si ascoltano i primi disagi di accessibilità. Nella città in cui vivo, ad esempio....

LA SCUOLA NON SI-CURA

Città dell'Infanzia
Pubblicato da in PENSIERI E PAROLE ·
Tags: tragediasfioratasicurezzanellescuole
Prima solo voci di corridoio, un passaparola simile al gioco del ‘telefono senza fili’ che amplifica e distorce i messaggi iniziali, poi un crescendo di conferme.....

LA SOMMA DEGLI ADDENDI. FORMULA DI FELICITA’

Città dell'Infanzia
Pubblicato da in PENSIERI E PAROLE ·
Tags: saggezzadeibambinifelicitàacasa
“La casa è il posto dove ci sono le persone a cui vuoi bene”. Ecco, è questa la frase che diventa “il verbo” se pronunciata da un bimbo di due anni....

B&B ‘ACCESSIBILE’ CERCASI...

Città dell'Infanzia
Pubblicato da in PENSIERI E PAROLE ·
Tags: b&bpertuttivacanzecercasi
Qualche giorno fa, un mio amico chiedeva agli utenti Facebook se nella sua città ci fosse un Bed & Breakfast....
APS Città dell'Infanzia C.F. 92072340729
Torna ai contenuti | Torna al menu