Professionisti online - Cittadellinfanzia

Vai ai contenuti

Siate come GIRASOLI: seguite il SOLE come LUCE per la vostra ANIMA. Ecco il segreto per restare positivi!

Cittadellinfanzia
Pubblicato da dott.ssa Iolanda d'Abbruzzo in APPRENDIMENTO · 29 Marzo 2020
Tags: positivitàemozionicovid19
Carissimi lettori, come state? Ci ritroviamo, in questi giorni di marzo, in un tempo strano, sospeso, in cui non si esce molto da casa o, per quel poco, si cammina per strada un po’ timorosi, non ci si guarda più molto in viso, negli occhi. Si ha quasi paura di avvicinarsi all’altro per timore di un nemico invisibile che può essere ovunque! A mio avviso, un aspetto positivo che questa nuova situazione può portarci è quello di aiutarci a compiere delle riflessioni.
È, infatti, giunto il momento di guardare l'anima delle persone: siamo nel tempo dell'interiorità, di guardarci e di guardare dentro, non più fuori. Èun tempo di ribilanciamento.Ècome se la natura stessa ci chiedesse di focalizzarci su di noi.
Per troppo tempo, infatti, non ci siamo ascoltati, per troppo tempo ci siamo persi. È, invece, importante capire che noi stessi siamo la nostra priorità, perché senza di noi non siamo niente e non possiamo fare niente. Senza di noi non possiamo sorridere, non possiamo studiare, non possiamo lavorare, non possiamo mangiare, non possiamo innamorarci, non possiamo relazionarci, in sintesi non possiamo vivere.

Dobbiamo perciò prenderci cura della nostra persona in primis, dare innanzitutto a noi stessi il coraggio, la forza, la voglia di vivere e di andare avanti, la voglia di amare. Solo così potremo ricevere felicità dagli altri e regalare la nostra.

Se non si agisce così si diventa tristi, vuoti dentro e non si può offrire riparo agli altri. Come in un grande albero, infatti, se le sue radici non vengono nutrite e rafforzate, esso non crescerà forte e non potrà dare ristoro con la sua chioma, né frutti al tempo giusto.Dovremmo, a mio avviso, seguire l’esempio dei girasoli i quali si orientano sempre verso la luce del sole. Ugualmente noi, durante le battaglie della vita, che ci sfiancano e ci inducono, in varie circostanze, ad arrenderci, dobbiamo orientarci verso la nostra luce, il nostro sole, anche se, a volte, ciò non è cosa semplice. Forse il segreto è coltivare un giardino dentro di sé nel quale far sì che la luce della speranza non si spenga mai accompagnata da quella della fede.



Dunque ribadisco il concetto del pensare positivamente, per quanto possiamo, di cui ho parlato in un precedente articolo. Ricordiamoci sempre che la mente crea la realtà che pensiamo. Buona riflessione interiore.
"Perdere tempo non è per niente grave. La vita non è una corsa ma un tiro al bersaglio: non è il risparmio di tempo che conta, bensì la capacità di trovare un centro".
(Susanna Tamaro)

Pedagogista - Consulente Filosofico, Bioetico e Pedagogico

Chiedi alla pedagogista di "Apprendimento e Relazioni".
Leggendo attraverso anima e relazioni
          



Editore: APS Città dell'Infanzia C.F.92072340729
© Copyright 2014-2021
Città dell'Infanzia
Direttore Responsabile: Serena Gisotti
Torna ai contenuti