Pet therapy e il “metodo delle emozioni”: CODE ALLEGRE che insegnano la gioia!

Vai ai contenuti

Pet therapy e il “metodo delle emozioni”: CODE ALLEGRE che insegnano la gioia!

Cittadellinfanzia
Pubblicato da Dott.ssa Cecilia Scaringella in PET-THERAPY E SOCIALE · 24 Luglio 2021
Tags: petcaniterapiaaat
Cari lettori,  molto spesso mi viene chiesto, cosa facciamo in pet therapy.

Si gioca? Come si svolge una seduta?
Quali esercizi svolgiamo?
Cosa mettiamo in campo?
Quali sono gli strumenti che adoperiamo?
Qual è il nostro approccio? Quale metodo usiamo?

Cerco di rispondere con poche parole sulla parte pratica, ma mi rendo conto che questo lavoro non si può descrivere, perché quando si è in campo ci si sveste di sovrastrutture  e ci si investe di competenze d’amore. Sì perché il nostro lavoro si basa sul donare.
I nostri utenti sono per lo più bambini, ragazzi o anziani. I contesti sono i più svariati: case di cura, ospedali, carceri, centri residenziali, centri diurni, centri di riabilitazione, domicilio del paziente… I progetti di Terapia e Attività Assistite con gli Animali  (AAT e TAA) possono svilupparsi in ambito educativo, terapeutico e ludico ricreativo. L'equipe multidisciplinare, che comprende vari professionisti (sanitari e non) e operatori, elabora la progettazione e la realizzazione degli interventi ispirandosi  alle "Linee guida nazionali per gli interventi assistiti con gli anomali" (IAA).



Dopo un’attenta valutazione del caso e la definizione degli obiettivi, vi assicuro che entrati in seduta ... allegramente accompagnati dalla coda svettante dei nostri co- terapeuti a quattro zampe ... non guardi più la patologia, ma entri in una sfera emozionale tale, da indurre benefeci.

Lì dove non c’è giudizio o analisi, dove non ci sono filtri o diversità, ma accoglienza della purezza, percependo l’essenza, il vero volto della vita.  

Operatori e utenti, pronti a rispondere con la stessa luce che apre i nostri cuori, che battono all’unisono. La luce del sorriso, occhi che vedono oltre l’aspetto fisico, si mettono in connessione. Percepire il loro sguardo , rivolgere una carezza gentile, sfiorando il battito del loro cuore, creare armonia come fosse musica, fiutare il profumo della loro essenza, seguirne le tracce, grati per aver trovato il premio più buono: queste sono le emozioni che entrano in campo, nelle nostre pesantissime borse da lavoro, portiamo con noi molti cose, per poter rispondere con un oggetto diverso ad ogni singola situazione; con questi oggetti coloriamo e stimoliamo la loro vita, in un percorso di crescita e di benessere. Sono ormai anni che lavoro in questo settore, le competenze aumentano di volta in volta, ma lo stupore che ci avvolge osservando le  nostre “code allegre” che ci accompagnano  va oltre ogni metodo e aspettativa, il loro totale coinvolgimento, lo potrei definire il nostro metodo delle emozioni, alla pari di quelli siglati da principi e tecniche.

Logopedista
Equipe di Pet-therapy- Operatrice di Terapia e Attività Assistite

Continuate a seguire
La comunicazione che va “oltre”...
 
 
             



Editore: APS Città dell'Infanzia C.F.92072340729
© Copyright 2014-2021
Città dell'Infanzia
Direttore Responsabile: Serena Gisotti
Torna ai contenuti