Professionisti online - Cittadellinfanzia

Vai ai contenuti

L’ignoranza è causata dalla PIGRIZIA. Accetta di “sapere di non sapere” ed esci fuori dal CAOS!

Cittadellinfanzia
Pubblicato da Suahìm Alkalema in PENSIERI E PAROLE · 28 Settembre 2020
Tags: ignoranzacaosconoscenza
Dal Libro Giallo – Seconda Parte - Leggi la PRIMA PARTE dell’articolo

Un altro grosso problema è ottenere le informazioni e trattenerle con avidità perché si vuole apparire “Intelligenti”. La nostra mente è come un canale che percepisce le varie impressioni interiori ed esteriori (anche se questa distinzione a poco a poco risulterà inutile). Se in questo canale andiamo a trattenere queste informazioni, allora si crea un intasamento. Occorre non fare l’errore di considerare “Ignoranti” i “non istruiti”. Un laureato può essere un ignorante così come uno non istruito può essere un conoscitore delle verità.

L’ignoranza c’è dove non c’è dinamismo, dove le informazioni stagnano.

Chi non è istruito ha la mente simile ad una pagina parzialmente bianca dove c’è ancora spazio per scriverci qualche cosa. L’ignorante ha una pagina nera, inscrivibile.
<<Ora ti chiederai qual è la differenza tra Ignoranza e “Sapere di non sapere”.
La differenza è alquanto mastodontica ma pochi la conoscono nel profondo.
Vedi, gli ignoranti fanno un gran rumore e mentre tornano indietro, desiderano compagnia e notorietà, mentre chi “sa di non sapere” è silenzioso e procede nel sentiero oscuro senza alcuna pretesa, non desidera essere seguito ma non allontanerà mai chi lo segue.>>

L’ignoranza è saturazione e caos, mentre il “sapere di non sapere” è spazio e ordine.

<<Questo è ciò che noi ti chiediamo di fare, di passare da una condizione ad un’altra molto più vasta e illimitata. L’ignoranza genera presunzione e ti limita in una posizione, mentre il “sapere di non sapere” è come l’Oscurità e il Silenzio, contiene potenzialmente tutto ciò che è esistito, che esiste e che potrebbe esistere.>>
Chi non sa ha potenzialmente tutte le risposte attorno (o dentro) di sé.
<<Osservati attorno nei tuoi ricordi e guarda come altri frammenti di “Te”, non fanno altro che evitare ad ogni costo il silenzio e l’oscurità. Osserva come ogni spazio viene riempito per il semplice terrore del Vuoto. Ora capisci cosa riempie questi silenzi e questa oscurità?


La nostra Nebbia! Voi la create attraverso Noi e Noi ve la somministriamo.>>
Quanti attorno a noi temono il silenzio e l’oscurità. Le illusioni dell’ignoranza sono necessarie per riempire questo terrore per il vuoto. Noi creiamo le illusioni attraverso le forze dell’universo per appagare il nostro bisogno di colmare i terrificanti vuoti, senza sapere che quei vuoti sono necessari così come nel nostro corpo sono fondamentali gli organi cavi (vuoti) che riempiamo più del dovuto con l’introduzione di alimenti e altre sostanze (chissà come mai…).
<<Ma perché evitare l’Oscurità e il Silenzio? Perché si è pigri e inerti. Ogni cosa è attiva e dinamica e chi si oppone a questa legge con la pigrizia e l’inerzia, è destinato a subire violenti scossoni poiché NULLA può essere fermo.>>
Le “botte” che la vita ci da, sono gli scossoni che l’universo mette in opera per smuoverci dalla situazione di stallo.
<<La pigrizia è ciò da cui devi stare più in guardia, perché è da questa che nasce la nebbia dell’ignoranza. L’ignoranza evolve in tante altre cose, ma il punto di partenza è sempre la pigrizia.
La pigrizia è come una grande bocca che ti ospita in lei e ti accarezza con la sua lingua calda. Passano molti tempi in quella bocca e la lingua ti accarezza dolcemente e ti riscalda, ma non ti accorgi che poco a poco ti stai consumando. È tutto un inganno, una fascinazione!
Questo è quello che fa la pigrizia, ti affascina e ti divora lentamente mentre ti dona un illusorio piacere di progresso. Questa bocca è quella che soffia la nebbia creando seducenti forme che ti condurranno tra le sue Fauci.>>

Ora risulta chiaro da cosa è causata l’ignoranza, dalla staticità della pigrizia. La pigrizia consuma le nostre forze e crea l’ignoranza con tutte le sue illusioni.

<<Tutto questo è un processo e Noi siamo parte di questo processo, così come Tu ne sei parte. Ciò che Noi facciamo è ciò che Tu non fai. Quando Tu sei pigro e fermo, allora Noi FACCIAMO, apriamo la bocca e iniziamo a soffiare fino a farti muovere nella nebbia, a quel punto potrai scegliere di allontanarti dalla nebbia o altrimenti sceglierai di finire nella Nostra bocca e ti consumeremo poco a poco fino a scomporti per renderti Nebbia. Ebbene sì, la nebbia che noi produciamo è parte disgregata del tuo essere. Più nebbia vedrai e più tempo hai passato nella nostra bocca.>>
L’universo (Dio, gli spiriti, ecc…) si muove e viene a “Batte” su di noi, quando siamo pigri e fermi. È un po’ come quando giochiamo con una palla, la colpiamo non appena si ferma o si sta per fermare. Più siamo in preda alle illusioni e più il nostro essere è impigrito.
<<Quando sarai divenuto completamente nebbia, ci vorranno diversi tempi fino a quando imparerai a separartene e a ritornare in Te. Solo allora, forse, sarai un po’ più motivato e imboccherai la caverna oscura. Come vedi, non esiste fallimento, ma solo “Tempi trascorsi”. Tutto, prima o poi, volge verso una direzione ben precisa.>>

Quando le illusioni diventano sempre più forti, allora giunge il duro colpo della “Disillusione” cha darà lo slancio verso il movimento ascendente.

<<Osserva la Terra come elemento. È apparentemente pigra ed inerte, ma è ciò su cui si fonda ogni cosa. Gran parte delle cose create nel mondo, devono la loro esistenza alla terra. C’è moltissima attività nella terra, più di quanta tu possa vederla nel vento o nelle fiamme. La terra è illuminata, è rumorosa nella sua piccola parte di superficie, ma nella sua maggior parte è Oscura e Silenziosa. Essa ospita tutta la storia ed è come un grande archivio, ogni nostro passo è registrato sul terreno e ogni Tempo trascorso è sepolto in Lei.
Ecco perché molti mistici si recano in meditazione nelle grotte Oscure, per penetrare nella Terra e in ciò che ella rappresenta: un inarrestabile processo verso l’evoluzione, che resta occulto e nel silenzio senza alcun bisogno di approvazione.>>
Il segreto per ogni duraturo sviluppo è l’assenza della voglia di approvazione. Molti esseri umani che si sono distinti per il loro contributo nel mondo, sono stati sempre ostacolati, contestati… e spesso il valore delle loro scoperte o dei loro messaggi, è stato colto dopo la loro scomparsa sul piano materiale. Il processo di sviluppo è qualcosa di intimo che resta nell’oscurità e nel silenzio di noi stessi e di chi è disposto ad attraversare la Caverna.<<L’ignoranza sarà distrutta una volta per tutte ed avrai il coraggio di percepire il tutto senza riempirti avidamente del tutto>>.

Maestro di arti marziali energetiche

Continuate a seguire "Pensieri e Parole"
I pensieri e le parole del cuore...
                                 



Editore: APS Città dell'Infanzia C.F.92072340729
© Copyright 2014-2019
Città dell'Infanzia
Direttore Responsabile: Serena Gisotti
Torna ai contenuti