Professionisti online - Cittadellinfanzia

Vai ai contenuti

I benefici terapeutici della CAMMINATA: una grande occasione educativa di apprendimento. Provare per credere!

Cittadellinfanzia
Pubblicato da Dott.ssa Iolanda d'Abbruzzo in APPRENDIMENTO · 18 Agosto 2020
Tags: camminatabenessereeducazione
Cari lettori, finalmente siamo giunti in estate, tempo di divertimento e relax, ma anche tempo di riflessione su se stessi. E quale attività migliore del camminare per riflettere e rilassarsi? La camminata, infatti, soprattutto in mezzo alla natura, è un’attività fra le più rilassantie, potremmo dire, terapeutiche. Ippocrate, infatti, sosteneva che camminare ogni giorno è il migliore antidoto alle malattie. Com’è noto, la camminata fa bene a molti aspetti relativi alla salute, aiuta a ridurre le preoccupazioni e lasciar andare tensioni, a calmare i pensieri e a distrarre la mente. L’attività del camminare aiuta a concentrare l’attenzione su noi stessi permettendoci di acquisire maggiore consapevolezza del qui ed ora.

Camminare da soli o in compagnia aiuta a guardare le cose da una prospettiva diversa, a far nascere nuove idee.

Dunque il camminare è un’attività quasi spirituale ed educativa. Nella pedagogia steineriana, infatti, esiste, fra le diverse attività formative, anche la passeggiata in tutte le stagioni per permettere ai bambini di stare a contatto con la natura, facendo avere loro esperienza diretta delle caratteristiche delle varie stagioni. Vengono così stimolate la fantasia e la creatività dei bambini, sia con le esperienze personali che con le attività di gruppo.


Anche per gli adulti la camminata è un’occasione educativa di apprendimento, in quanto aiuta a distendersi e a sperimentare la libertà, a riordinare lo stato emotivo e cognitivo, permettendo poi di valutare in modo diverso alcune situazioni che prima non si riuscivano a risolvere.
Dunque possiamo intendere il camminare quasi come un portare a spasso la mente, la quale ne trae benefici, oltre a tutto il corpo, dato che noi siamo un insieme di anima, psiche e corpo. Perciò, cari amici, vi esorto ad acquisire, come sana  abitudine, l’arte educativa del camminare: allacciatevi le scarpe, rimettetevi in piedi, testa alta, sguardo dritto e camminate sicuri nel mondo! Ne trarrete sicuramente dei vantaggi per la vostra vita.

Il viaggiatore più veloce è colui che va a piedi”. (Henry David Thoreau)
Se cercate idee creative andate a piedi. Gli angeli sussurrano a uomo quando va a fare una passeggiata”. (Raymond I. Myers)
Quando le tue gambe sono stanche, cammina con il cuore”. (Paulo Coelho)
Il camminare presuppone che a ogni passo il mondo cambi in qualche suo aspetto e pure che qualcosa cambi in noi”. (Italo Calvino)

Pedagogista Consulente Filosofico, Bioetico e Pedagogico

Chiedi alla pedagogista di "Apprendimento e Relazioni". Leggendo attraverso anima e relazioni
                 



Editore: APS Città dell'Infanzia C.F.92072340729
© Copyright 2014-2021
Città dell'Infanzia
Direttore Responsabile: Serena Gisotti
Torna ai contenuti