BONUS servizi per l’infanzia: contributo INPS per iscrizione al CAMPUS estivo

Vai ai contenuti

BONUS servizi per l’infanzia: contributo INPS per iscrizione al CAMPUS estivo

Cittadellinfanzia
Pubblicato da Dott. Vincenzo Dibari in INFORMATIVE FISCALI E LEGALI · 19 Giugno 2020
Tags: campusestatecovid
Il decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34 ("decreto Rilancio"), all'articolo 72, ha istituito il bonus per servizi di baby-sitting e quello per l'iscrizione ai centri estivi e ai servizi integrativi per l'infanzia.
La misura è rivolta alle seguenti categorie di lavoratori:

  • dipendenti del settore privato;
  • iscritti alla Gestione separata di cui all'articolo 2, comma 26, della legge 8 agosto 1995, n. 335;
  • autonomi iscritti all'INPS e non, subordinatamente alla comunicazione, da parte delle rispettive casse previdenziali, del numero dei beneficiari.

Il bonus per servizi di baby-sitting e per l'iscrizione ai centri estivi spettano nel limite massimo complessivo per il nucleo familiare di 1.200 euro, da utilizzare per prestazioni di assistenza e sorveglianza dei figli di età non superiore a 12 anni, di cui possono fruire i genitori alternativamente fra loro, nel periodo di chiusura dei servizi educativi scolastici.

Nel caso di lavoratori dipendenti del settore sanitario pubblico e privato accreditato, il bonus è riconosciuto dall'INPS nel limite massimo complessivo di 2 mila euro per nucleo familiare e viene sempre erogato dall'INPS mediante il Libretto Famiglia.

Il limite di età di 12 anni non si applica ai figli con disabilità in situazione di gravità accertata (ai sensi dell'articolo 4, comma 1, della legge 5 febbraio 1992, n. 104), iscritti a scuole di ogni ordine e grado o ospitati in centri diurni a carattere assistenziale.


Le misure trovano applicazione limitatamente all'anno 2020; bonus baby-sitting a decorrere dal 5 marzo, data in cui è stata disposta la sospensione dei servizi educativi per l'infanzia e delle attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado, ad opera del decreto del Presidente del Consiglio dei minlistri 4 marzo 2020, e il bonus centri estivi per il periodo dalla chiusura dei servizi educativi scolastici al 31 luglio 2020.
Tale prestazione, inoltre, spetta a condizione che nel nucleo familiare non vi sia altro genitore beneficiario di strumenti di sostegno al reddito in caso di sospensione o cessazione dell'attività lavorativa (ad esempio, NASPI, CIGO, indennità di mobilità, ecc…) o altro genitore disoccupato o non lavoratore, con i quali, dunque, sussiste incompatibilità e divieto di cumulo.
Per poter fruire del bonus, tramite il Libretto Famiglia, il genitore beneficiario (utilizzatore) e il prestatore devono preliminarmente registrarsi sulla piattaforma delle prestazioni occasionali, accessibile sul sito www.inps.it.

Commercialista e Revisore Contabile

Per saperne di più chiedi al commercialista di "Informative Fiscali"
Per non rimanere impreparati di fronte alle possibilità...
                        



Editore: APS Città dell'Infanzia C.F.92072340729
© Copyright 2014-2021
Città dell'Infanzia
Direttore Responsabile: Serena Gisotti
Torna ai contenuti