Professionisti online - Cittadellinfanzia

Vai ai contenuti

Bonus Bici e Monopattini 2020. Dal 3 Novembre è possibile farne richiesta. Ecco come…

Cittadellinfanzia
Pubblicato da Dott. Vincenzo Dibari in INFORMATIVE FISCALI E LEGALI · 2 Novembre 2020
Tags: bonusvouchercovid
L'articolo 229 del DL n. 34 del 19 maggio 2020 (decreto Rilancio) ha introdotto un bonus mobilità, noto anche come bonus bici. A ciascun beneficiario, maggiorenne, residente nei capoluoghi di Regione, nelle Città metropolitane, nei capoluoghi di Provincia oppure nei Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti, è riconosciuto un buono mobilità pari al 60 per cento della spesa sostenuta e, comunque, in misura non superiore a euro 500.
Il buono mobilità può essere utilizzato per:

  •  l'acquisto di biciclette, anche a pedalata assistita;
  •  l'acquisto di veicoli per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica (segway, monopattini, hoverboard e mono-ruota);
  •  l'utilizzo dei servizi di mobilità condivisa a uso individuale esclusi quelli mediante autovetture.
  • I buoni mobilità sono emessi secondo l'ordine temporale di arrivo delle istanze fino ad esaurimento delle risorse disponibili per l'anno 2020.

Il buono mobilità non costituisce reddito imponibile del beneficiario e non rileva ai fini del computo del valore dell'indicatore della situazione economica equivalente.

Per gli acquisti di beni, o l'utilizzo di servizi sopraindicati effettuati dal 4 maggio 2020 e fino al 31 dicembre 2020, è previsto il rimborso pari al 60 per cento della spesa sostenuta e, comunque, in misura non superiore a euro 500.


Durante la prima fase (fino all'attivazione della piattaforma del 3 novembre), al fine di ottenere il rimborso, i beneficiari devono presentare istanza registrandosi sull'applicazione web buonomobilita.it, entro e non oltre sessanta giorni dalla operatività dell'applicazione.

Per accedere alla piattaforma è necessario disporre delle credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) e munirsi di copia della fattura o scontrino parlante dell'acquisto agevolato.

Alternativamente alla procedura a rimborso, una volta che l'applicazione sarà operativa, a partire dal 3 novembre (seconda fase), ciascun buono mobilità, generato attraverso l'applicazione web, potrà essere utilizzato presso i fornitori di beni e di servizi di mobilità e comporterà la riduzione sul prezzo di acquisto del bene o utilizzo del servizio. I buoni mobilità devono essere utilizzati entro trenta giorni dalla relativa generazione, pena l'annullamento. In caso di annullamento del buono mobilità, il beneficiario potrà richiedere sull'applicazione web l'emissione di un buono sostitutivo.

Commercialista e Revisore Contabile

Per saperne di più chiedi al commercialista di "Informative Fiscali"
Per non rimanere impreparati di fronte alle possibilità...
                            



Editore: APS Città dell'Infanzia C.F.92072340729
© Copyright 2014-2019
Città dell'Infanzia
Direttore Responsabile: Serena Gisotti
Torna ai contenuti