Professionisti online - Cittadellinfanzia

Vai ai contenuti

Basta dire che è PICCOLO! La pubblicità deve prima dirci se l’apparecchio acustico funziona...

Cittadellinfanzia
Pubblicato da Dott. Giorgio Pagnotta in SALUTE E BENESSERE · 25 Gennaio 2021
Tags: ipoacusiaapparecchiopubblicità
L'argomento di cui parleremo in questa sede riguarda la modalità, ormai quasi a senso unico, di pubblicizzare gli apparecchi acustici. Chiunque si imbatta in uno spot televisivo sul dispositivo in questione, potrà notare come l'accento sia posto principalmente sul fatto che le protesi acustiche sono piccole, "invisibili".  Per carità, non c'è nulla di male in tutto questo, e nessuno intende asserire che le prerogative estetiche non siano da gradire.

Il dubbio, piuttosto, è che, nel tentativo di rendere più proficua la pubblicità, si rinforzi l'idea (purtroppo consolidata) che una perdita uditiva debba essere il più possibile celata.

Da professionista sostengo che la sola correzione acustica, per quanto ottimale, non sia sufficiente. È necessario che il paziente adotti anche altre strategie per favorire la comunicazione e sicuramente informare l'interlocutore di portare gli apparecchi acustici è una delle migliori.


Chi vive una condizione di ipoacusia non può da solo farsi carico di una conversazione efficace. È importante dividere questa responsabilità con le persone con cui si dialoga. Del resto, fino a prova contraria, la comunicazione è un processo bilaterale.

Probabilmente sarebbe più utile cambiare il paradigma e soffermarsi molto di più sul fatto che gli apparecchi acustici fanno bene, fanno stare bene.

In secondo luogo che sono piccoli, o meglio che possono essere piccoli. Dipende dalla situazione che si va a trattare e in ogni caso è sempre necessario correggere un'ipoacusia, non solo per il disturbo uditivo in sé, ma anche per le ricadute che esso comporta. Nell'ambito in questione la pubblicità non deve porsi il solo scopo commerciale, ma anche quello sociale che, in questo caso, dovrebbe motivare le persone ad aiutarsi e a farsi aiutare.

Audioprotesista Master di Specializzazione in Protesizzazione e Riabilitazione Uditiva Infantile

Chiedi all'esperto di "Salute e Benessere".
La salute NON può essere un’opzione
             



Editore: APS Città dell'Infanzia C.F.92072340729
© Copyright 2014-2021
Città dell'Infanzia
Direttore Responsabile: Serena Gisotti
Torna ai contenuti