Diritti umani - Cittadellinfanzia

Vai ai contenuti

NON VUOI DISCRIMINARMI? ALLORA NON MOSTRARMI PIETÀ!

Cittadellinfanzia
Pubblicato da in PENSIERI E PAROLE ·
Tags: disabilitàdiscriminazionerazzismo
Ciao amici, in questo breve articolo vorrei soffermarvi su un termine poco conosciuto, ma che, secondo me, racchiude il senso della battaglia che noi diversamente abili siamo costretti a vivere ogni giorno. Con il termine abilismo”, infatti, si intende la discriminazione verso le persone diversamente abili, parente stretta di sessismo, omotransfobia, razzismo e di tutte le altre discriminazioni sociali. Questa discriminazione non è sempre legata ad atti efferati di violenza o discriminazione esplicita in tanti campi, ma anche la diffusa indifferenza, o la giustificazione di battute come “sei un Down”, “Handicappato”, “Mongolo”, gettano le basi della discriminazione. Le barriere architettoniche quasi onnipresenti impediscono o rendono, ancora, difficile la partecipazione agli spazi pubblici, eppure si continuano ad aprire nuovi negozi, bar e locali privi dei requisiti legali di accessibilità.



Le barriere architettoniche o la scarsità di assistenza scolastica limitano l’inclusione persino nelle scuole.

Anche in campo medico si fornisce una qualità del servizio inferiore a chi ha disabilità. Senza dimenticare il diffuso sentimento di pietismo che le persone diversamente abili percepiscono quotidianamente anche senza farlo notare.
Pertanto, è proprio con l’ignoranza, paternalismo e incapacità di andare oltre gli stereotipi di cui la nostra cultura è impregnata, che si gettano le basi dell’abilismo. Solo quando verremo considerati “normali” e quindi naturalmente garantiti da diritti, le barriere mentali e culturale verranno finalmente superate

, esploratore di vita

                                                                                  
Continuate a seguire
...parole e pensieri che raccontano la vita.




Torna ai contenuti