Professionisti online - Cittadellinfanzia

Vai ai contenuti

Lo sapevi che l’ASPARTAME, il “senza zucchero”, può essere dannoso per il nostro UDITO?

Cittadellinfanzia
Pubblicato da Dott. Giorgio Pagnotta in SALUTE E BENESSERE · 7 Settembre 2020
Tags: dolcificantiuditoaspartame
Nel corso degli ultimi anni si è assistito ad una sempre crescente attenzione verso l'adozione di corretti stili di vita a salvaguardia della salute e questo grazie all'opera della divulgazione medico scientifica, ben supportata dai media, i quali sinergicamente promuovono l'importanza dello sport, del sonno e soprattutto di una sana alimentazione, per bilanciare i problemi di sovrappeso, spesso figli di eccessi e noncuranza.     
Sicuramente il tema più sentito quando si parla di corretto stile di vita, quello che più facilmente richiama la nostra attenzione è legato alla parola DIETA, termine questo che sta ad un concetto tanto complesso, quanto più è presente sulla bocca di tutti.
Uno dei cardini del concetto di dieta, uno dei più conosciuti, è legato sicuramente alla limitazione degli zuccheri. Bene, è proprio questo presupposto che ha favorito il crescente consumo di aspartame, uno dei dolcificanti più noti che possiamo ritrovare in molte bevande e alimenti che riportano in etichetta la dicitura senza zucchero" , approvato agli inizi degli anni '80 dalla Food and Drug Administration (FDA) .

Di fatto alcune delle componenti di questo dolcificante, quali il metanolo, la fenilalanina e l'acido aspartico, risultano essere tossiche per il nostro orecchio interno, oltre che per il cervello.  

Non solo, l'aspartame determina un’ulteriore attività eccitatoria del cervello, soprattutto delle aree in cui vi è la Corteccia Uditiva. Questo effetto risulta essere problematico soprattutto per chi soffre di acufeni, poiché questi sono alimentati proprio da un'eccessiva attività elettrica del cervello, mentre contrariamente ne servirebbe una riduzione per attenuare il fastidioso sintomo.


Ci sono anche pubblicazioni di dati significativi in merito alla relazione tra consumo di aspartame e disturbi uditivi che confermano detta relazione.
La limitazione  di questo dolcificante è sicuramente suggeritada tutti e in particolar modo nei confronti di chi già presenta delle problematiche uditive, così come, è sempre bene nella ricerca di un corretto stile di vita, affidarsi ai consigli dei professionisti del settore.

Audioprotesista Master di Specializzazione in Protesizzazione e Riabilitazione Uditiva Infantile

Chiedi all'esperto di "Salute e Benessere".
La salute NON può essere un’opzione
                     



Editore: APS Città dell'Infanzia C.F.92072340729
© Copyright 2014-2019
Città dell'Infanzia
Direttore Responsabile: Serena Gisotti
Torna ai contenuti