Diritti umani - Cittadellinfanzia

Vai ai contenuti

La MAFIA ha una nuova e seducente alleata nella propaganda di MORTE: LA MUSICA

Cittadellinfanzia
Pubblicato da in PENSIERI E PAROLE ·
Tags: trappermusicamafia
In questo articolo focalizzeremo l’attenzione sulla dettagliata e precisa definizione del termine “TRAP” fornito dalla Dott.ssa Beatrice Chieppa (Leggi) nel suo ultimo interessantissimo articolo. Proveremo insieme a riflettere su un quesito specifico: perché la discografia permette la veicolazione di questo tipo di messaggi? Ragionando a livello mondiale e non solo nazionale, uno dei maggiori business con cui si finanzia il sistema mafioso e criminale è il traffico e spaccio di droga. Siamo abituati a pensare alla mafia come struttura cupolare, ma recenti studi e indagini, da parte di enti preposti, hanno messo in luce l’evoluzione strutturale di tali organizzazioni e quindi si tende ora a parlare di mafia fluida o liquida.

La loro tendenza è quella di inserirsi e mimetizzarsi in tutti gli ambiti della società civile, adottando modalità silenziose e poco vistose.

Veicolare attraverso la “musica”(che è il linguaggio più interessante con cui comunicare con il giovane pubblico) messaggi che incitano all’uso di droghe è uno dei tanti sistemi attuali per incrementare affari d’oro di un business dalle proporzioni indefinibili.


Un lavaggio di cervello quotidiano che ovviamente colpirà i ragazzi più deboli emotivamente o con problemi in famiglia o curiosi di provare, ma sicuramente accecati dalla parole e immagini di un ragazzo che diventa il simbolo del Dio Denaro. Tutti questi e tanti altri diventano i clienti tanto attesi che portano a fare cassa. A carico di Gionata Boschetti (questo il nome all’anagrafe del trapper) è stato aperto un fascicolo presso la Procura di Pescara per “istigazione all’uso di sostanze stupefacenti”.

Personalmente ho fiducia nella Magistratura.


                                                                                       
Continuate a seguire
Il cuore che parla, le parole che urlano pensieri...
 
 
 
       



Editore: APS Città dell'Infanzia C.F.92072340729
© Copyright 2014-2019
Città dell'Infanzia
Direttore Responsabile: Serena Gisotti
Torna ai contenuti