I RAGAZZI DELLA TERZA ETÀ ALLE PRESE CON LE EMOZIONI - Professionisti online - Città dell'Infanzia

Entra nel sito di cittadellinfanzia
Vai ai contenuti

I RAGAZZI DELLA TERZA ETÀ ALLE PRESE CON LE EMOZIONI

Città dell'Infanzia
Pubblicato da in PSICOLOGIA ·
Tags: terzaetàuniversitàemozionibussola
Era un giorno di Novembre quando mi ritrovai in una classe stracolma di ragazzi della terza età, con gli occhi curiosi e gli sguardi attenti, pronti per iniziare un altro anno accademico presso l’Università della terza Età di Trani.                                                  
E’ sempre stato emozionante, per me, il primo giorno di scuola: credo sia un giorno di scoperta, di novità, un giorno entusiasmante, sia per gli allievi che per i docenti che devono introdurre il nuovo corso. Questa volta per i miei ragazzi “sempreverdi” avevo pensato ad un corso sulle emozioni che avevo deciso di intitolare “Emozioniamoci Consapevol - Mente.
Titolo non a caso, in quanto molto spesso si vivono emozioni, ma non si ha consapevolezza di ciò che si vive, dei pensieri, dei comportamenti e delle reazioni fisiologiche associate ad ogni emozione.

Spesso si giunge all’età adulta senza avere una vera e propria consapevolezza delle proprie emozioni, non riuscendo a riconoscerle.


Durante l’anno accademico è stato possibile, con la partecipazione attiva dei partecipanti, approfondire la conoscenza delle emozioni primarie: la gioia, la tristezza, la rabbia, la paura, il disgusto e di alcune emozioni secondarie, quali l’invidia, la vergogna, la gelosia, il senso di colpa.                                                                           
Per favorire una migliore comprensione dell’emozione di volta in volta affrontata e per stimolare il coinvolgimento attivo dei ragazzi della terza età, oltre ad una parte teoria, una parte della lezione è stata dedicata al ricordo ed alla condivisione in gruppo di esperienze personali nelle quali si è esperita quella determinata emozione. In questo modo è stato possibile esaminare le possibili circostanze che potrebbero attivare le diverse emozioni, le modalità in cui si potrebbero manifestare dal punto di vista fisico, psichico, affettivo e comportamentale.

Un‘attenzione particolare è stata rivolta ai pensieri che caratterizzano ogni emozione, ai comportamenti che vengono messi in atto ed alle reazioni fisiche ed espressive specifiche.

Ricordo i visi stupiti di molti partecipanti nel momento in cui prendevano consapevolezza dei processi cognitivi alla base di ogni emozione. Era come aver trovato una “bussola” che permettesse di orientarsi nel mondo delle emozioni, riuscendo ad identificare le varie componenti: cognitiva, fisiologica, espressivo- motoria, soggettiva di ogni emozione.  Questo corso è stato come un mettere ordine in un marasma di emozioni che ogni giorno caratterizzano le nostre esperienze di vita.                                             
Infatti, a fine anno accademico, i ragazzi della terza età erano molto più consapevoli delle emozioni che vivevano quotidianamente ed avevano un occhio attento nel coglierne le diverse componenti, tanto da farmi credere che questo corso sia stato davvero per tutti un’occasione di crescita personale.                                    

, Psicologa, specializzanda in Psicoterapia Cognitiva                                                                                            
Chiedi alla psicologa di "Psicologia" per approfondimenti e/o suggerimenti



APS Città dell'Infanzia C.F. 92072340729
© Copyright 2014-2018
Torna ai contenuti