Diritti umani - Cittadellinfanzia

Vai ai contenuti

Chi non paga le tasse oggi è salvo. Tu le hai pagate? Peggio per TE...

Cittadellinfanzia
Pubblicato da in INFORMATIVE FISCALI E LEGALI · 16 Gennaio 2019
Tags: fiscalecondonotasse
**Immagine Copertina "La Disperazione" - Van Gogh

Ecco illustrati i provvedimenti della cosiddetta PACE FISCALE, nuova misura che prevede la regolarizzazione delle pendenze tributarie con il fisco.               
   
    • Stralcio delle cartelle esattoriali fino a mille euro. È disposto l’annullamento automatico (senza alcuna richiesta da parte del contribuente) dei singoli debiti (compresi bolli auto e multe stradali), affidati all’Agente della riscossione (ex Equitalia) dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2010, di importo residuo fino a mille euro, calcolato al 24 ottobre 2018 (data di entrata in vigore del decreto legge di Bilancio), comprensivo di capitale, interessi per ritardata iscrizione a ruolo e sanzioni. L’annullamento è stato effettuato alla data del 31 dicembre 2018.
    • Definizione agevolata delle cartelle esattoriali. L’art 3 del Decreto Legge Fiscale n. 119/2018 prevede la Definizione agevolata dei carichi affidati all’Agente della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2017 (cosiddetta “rottamazione-ter”). Chi intende aderire pagherà l’importo residuo delle somme dovute senza corrispondere le sanzioni e gli interessi di mora. Per le multe stradali, invece, non si pagheranno gli interessi di mora e le maggiorazioni previste dalla legge.Si può scegliere di pagare in un’unica soluzione o fino a un massimo di 18 rate consecutive (5 anni) di cui le prime due con scadenza al 31 luglio e 30 novembre 2019.
    • Saldo e stralcio delle cartelle esattoriali. I contribuenti con un indice di reddito familiare equivalente ISEE non superiore a 20 mila euro potranno regolarizzare il mancato pagamento delle imposte con un’aliquota super scontata e senza sanzioni e interessi.



Sarà possibile, con questo meccanismo, regolarizzare le imposte non versate tra il 2000 ed il 2017, in 3 anni con interessi di rateizzazione al 2%. Le cartelle di pagamento oggetto del provvedimento di “Saldo e Stralcio” fanno riferimento ai debiti IRPEF, IRAP, IVA e INPS della gestione artigiani, commercianti e separata, e saranno estinti pagando:

    • il 16% del complessivo se l’ISEE è minore di 8.500 euro,
    • il 20% se l’ISEE è compreso tra 8.500 euro e 12.500 euro,
    • il 35% se l’ISEE è compreso tra 12.500 euro e 20.000 euro.
       
Naturalmente chi ha già pagato non beneficia di nulla. Peggio per lui!

- Commercialista
                                             
Per saperne di più chiedi al commercialista di "Informative Fiscali"
Per non rimanere impreparati di fronte alle possibilità...


           



Editore: APS Città dell'Infanzia C.F.92072340729
© Copyright 2014-2019
Città dell'Infanzia
Direttore Responsabile: Serena Gisotti
Torna ai contenuti