Diritti umani - Cittadellinfanzia

Vai ai contenuti

DOMENICA DALLA NONNA PARLANDO DI RAZZISMO

Cittadellinfanzia
Pubblicato da in PENSIERI DI NONNI ·
Tags: razzismorispettononnaracconti
Oggi Mattia, Luca e Aida sono a pranzo dalla loro nonna … prima di mettersi a tavola il solito telegiornale  che si guarda sempre con molta attenzione.
Brutte notizie: il ponte crollato, violenza sulle donne, la questione del razzismo, e poi loro: i migranti fermi in mare da tanti giorni ...
Aida è pensierosa, guarda la nonna e le chiede: “nonna che cos’è il razzismo?
Non è facile rispondere per la nonna, ma Aida insiste e riesce a rubare la promessa: dopo pranzo riceverà la sua risposta … Così accade: la nonna ha spiegato all’adorata nipotina che il razzismo è un comportamento comune e diffuso in tutte le società, consistente nel manifestare diffidenza e soprattutto disprezzo per le persone che possiedono caratteristiche fisiche e culturali diverse dalle loro.

“Nonna”, le chiede Mattia, “quando dici comune, vuoi dire normale?”.

“No. Non è normale! In generale l'essere umano ha la tendenza a non amare qualcuno che è differente da lui, uno straniero per esempio, è un comportamento vecchio come l'uomo e questo è universale”.

Allora Aida le chiede: “nonna, se capita a tutti, anch'io potrei essere razzista?”.
“No Aida, i bambini non nascono razzisti, a meno che i loro genitori, o familiari, instillino nella loro testa e nel loro cuore idee di razzismo”.
Luca guarda la nonna in silenzio e poi le chiede: “nonna, alcuni ragazzi oggi a scuola mi hanno detto che chi ha la pelle bianca è superiore a quei ragazzi che hanno la pelle nera.
Nonna è vero? Cosa vuol dire essere superiori? Vuol dire che il colore della pelle è importante per essere intelligente e capace?” I bambini si guardano pensierosi …                   
“Nonna, tu credi che noi da grandi potremmo diventare razzisti?”
“Assolutamente no, miei cari Mattia, Aida, Luca! Voi siete ragazzi buoni, intelligenti, pieni d’amore e speranza, perchè rispettate l’umanità di tutti i vostri amici, di qualsiasi colore, e con essa tutti i diritti e i doveri che l'accompagnano.
I tre ragazzi abbracciano la loro nonna e all’unisono le dicono: “grazie nonna per la bellissima lezione di vita”. “Grazie a voi, angeli miei, siete nipoti speciali, nipoti che tutte le nonne sarebbero felici di avere. La vostra nonna Gina vi vuole un mondo di bene!”.
                   
                                                                  
                                                                                       
Continuate a seguire Letture e racconti. Raccontare per emozionare...
     



Editore: APS Città dell'Infanzia C.F.92072340729
© Copyright 2014-2019
Città dell'Infanzia
Direttore Responsabile: Serena Gisotti
Torna ai contenuti