FILOSOFIA ED ETICA - Professionisti online - Città dell'Infanzia

Entra nel sito di cittadellinfanzia
Vai ai contenuti

Menu principale:

DESIDERARE... RITORNARE A SENTIRE LA VITA

Città dell'Infanzia
Pubblicato da in FILOSOFIA ED ETICA ·
Tags: provaredesideriomormorìdellavita


“Alzarsi... aprire la finestra e lasciar entrare il vento frizzantino che solletica la pelle...   
Cercare profumi che emozionino... cercare colori che possano sollecitare entusiasmi, cercare quell'angosciato stupore e non trovare niente, non sentire niente... Restare così immobili nel presente continuo, immutato, monotono che fluisce... e non sentire niente...                                                             
Cercare nei ricordi qualcosa che muova e spinga ad un movimento  intimo... e non sentire niente...”.
Ecco, questo è l'immobilismo cui destina il DISASTRO INTIMO nel senso letterale di allontanamento dalla propria stella.
E’ un rumore di fondo in un’anima muta. E’ disorientamento...
Restare noi anche nel non sentire, liberi e autentici di essere muti nell'anima, ci è permesso! Il nostro corpo  è lì con noi, compagno di vita sempre sincero che mai mistifica o mente. Il corpo, la casa del nostro DAIMON, resta lì con noi e cerca nelle mani, CORPO PROTESO, la memoria di carezze e schiaffi... perchè risentirli sarebbe come passare la parola alla vita, sarebbe un tentativo di riscrittura chiassosa e sincera, originale e nuova. Ma le armature sono ormai strutturate e negli anni hanno la meglio nell’assenza del DESIDERIO, perchè vincono sul sentire e ci fanno edificare difese così forti che ZITTISCONO tutto il possibile mormorìo della vita. Ma armarsi contro il dolore, strutturare armature è, sì una difesa dal dolore, ma è anche chiusura all'amore, al sentirlo e all’accoglierlo.
Restare nella "stiva" del nostro corpo è certamente rassicurante, ma si deve RISALIRE sul ponte per cercare di risentire quel vento frizzante, anche gelido, anche caldo... perchè nessuna sofferenza è per sempre.
Desiderare, in fondo, cos’è? E’ letteralmente (desiderare, der. di sidus -ĕris 'stella', col pref. de- ; in origine 'interrogare le stelle') tornare  a guardare la propria stella per orientare la nostra nave e, solo così, evitare il DISASTRO LOGICAMENTE E CONCETTUALMENTE opposto AL DESIDERIO.
Disastro è proprio separarsi dalla propria stella.
Ricollocare il proprio corpo sul ponte della nave per orientarsi nuovamente è possibile solo se, guardando la tua stella, riesci a scrutare la stella altrui, affianchi al tuo il desiderio altrui, in un  atto di CONSIDERAZIONE ALTRUI, perchè tu sei negli OCCHI DELL'ALTRO, ti rispecchi e sei riconosciuto. La parola considerazione, LEGA E SLEGA insieme; è fusione senza confusione. Alzarsi al mattino, aprire la finestra, lasciar entrare il vento frizzantino e... DESIDERARE. Questo salva!



Continuate a seguire "Filosofia ed Etica"
Il giardino delle parole...



LA PREVARICAZIONE. FORZA FALLIMENTARE DELL’UMANITA’

Città dell'Infanzia
Pubblicato da in FILOSOFIA ED ETICA ·
Tags: ilnobilegiustoprevaricazione
Platone nel suo libro “Il Gorgia”, attraverso un dialogo che si svolge tra Socrate e Callicle, giunge a dirci che l'unico diritto del mondo è il diritto della forza.....

CHE COS’E’ LA BELLEZZA. “ARMONIOSA INDAGINE” NEI MEANDRI DELLA FILOSOFIA...

Città dell'Infanzia
Pubblicato da in FILOSOFIA ED ETICA ·
Tags: riflessionefilosoficasullabellezzaarmoniaebellezza
Parlare di bellezza ci porta ad indagare sia l'ambito estetico che quello etico dell'esistenza. La parola ‘estetica’ etimologicamente viene da aìstesis.....

LA COLPA, QUEL PESO CHE TARPA LE ALI - Parte seconda

Città dell'Infanzia
Pubblicato da in FILOSOFIA ED ETICA ·
Tags: vivereilsensodicolpaaffrontarelepaure
Esistono studi molto interessanti relativi al rapporto tra emozioni e patologie, tra questi, molto originali sono quelli avviati dal dottor HAMER.

CAMPANILISMO E PAURA PERVERSA DEL PROGRESSO

Città dell'Infanzia
Pubblicato da in FILOSOFIA ED ETICA ·
Tags: arretratezzaculturalepauradeldiverso
La paura è una delle caratteristiche istintuali dell'uomo che ci guida nelle scelte e nelle valutazioni del mondo circostante e ci spinge a sfidare noi stessi per costruire....

LA COLPA, QUEL PESO CHE TARPA LE ALI - Parte prima

Città dell'Infanzia
Pubblicato da in FILOSOFIA ED ETICA ·
Tags: sensidicolpacomeaffrontarelacolpasentirsiadisagio
Personalmente, non amo i sensi di colpa, perché bloccano la possibilità di scelta, tarpano le ali, annientano le possibilità di progettarsi.

IL DISTACCO: EROICO RICONOSCIMENTO DELLE PROPRIE POSSIBILITA’

Città dell'Infanzia
Pubblicato da in FILOSOFIA ED ETICA ·
Tags: costituzionedellasoggettivitàconosceresestessi
L'animo umano è sempre in costante ricerca di identità nell'indiscutibile connessione con gli altri individui verso i quali si sviluppano spesso....

"MIO FILOSOFICO": IL CORAGGIO DI ESSERE SE STESSI

Città dell'Infanzia
Pubblicato da in FILOSOFIA ED ETICA ·
Tags: impararearinnovarsifilosofiaeforzadivitailnuovosé
"Se un uomo potesse mantenersi sempre sul culmine dell'attimo della scelta, se potesse cessare di essere uomo...

LA FILOSOFIA ECOLOGICA

Città dell'Infanzia
Pubblicato da in FILOSOFIA ED ETICA ·
Tags: analisidellesistenzacomunicareperessererelazionisocialieanimali
Si è affermata nel novecento una nuova sensibilità detta Ecologica la quale si interroga sulla relazione che esiste tra uomo e ambiente.

DAL CAOS ALL’ABBANDONO

Città dell'Infanzia
Pubblicato da in FILOSOFIA ED ETICA ·
Tags: counselorfilosoficolasciarsiandareviverediemozionilibertà
Transitare...proprio in senso transitivo, dal disordine all'abbandono, è un passaggio semplice, un battito d’ali di farfalla.

CAOS, DISORDINE E VITA

Città dell'Infanzia
Pubblicato da in FILOSOFIA ED ETICA ·
Tags: armonianeldisordineprocessodicambiamento
In principio era il caos, una miscela disordinata di materia dalla forma indefinita e indescrivibile. A suo interno cielo, mare e terra. Il caos, nella mitologia greca, era comunque una divinità generatrice....

IL GIARDINO DELLE PAROLE

Città dell'Infanzia
Pubblicato da in FILOSOFIA ED ETICA ·
Tags: animepensantiluniversodelladiversita
Ho sempre pensato alla possibilità d'incontrarsi all'aperto; piccole anime pensanti, un semplice nulla di fronte al maestoso dispiegarsi della natura dell'universo, ma una totalità infinita di fronte al nulla.

MEMORIA: CONTINUO FLUIRE...

Città dell'Infanzia
Pubblicato da in FILOSOFIA ED ETICA ·
Tags: emozioniericordiimportanzadelfluiredelleemozioni
Nel precedente articolo ci siamo occupati della memoria partendo dall'analisi di un cortometraggio del 2008. Ma parlare di memoria significa riportare alla coscienza ricordi.
APS Città dell'Infanzia C.F. 92072340729
Torna ai contenuti | Torna al menu