AGROMAFIE - Professionisti online - Città dell'Infanzia

Entra nel sito di cittadellinfanzia
Vai ai contenuti

AGROMAFIE

Città dell'Infanzia
Pubblicato da in PENSIERI E PAROLE ·
Tags: agromafiecaporalatoillegalità
Cosa portiamo a tavola?                                                         
Sarebbe opportuno che ogni cittadino diventi consapevole del fatto che la criminalità entra nelle nostre case e si accomodi a tavola con noi, tutti i giorni. La presenza di un sistema mafioso nel comparto agricolo è un fenomeno reale, oggettivo e in continua evoluzione, studiato e contrastato dalle Forze dell’Ordine e da Istituti di Controllo. Prendo ad esempio un solo ingrediente, il pomodoro, per due motivi:
1.      è il simbolo della cucina mediterranea;
2.      viene raccolto sotto il sole cocente della stagione estiva.
Alcune aziende, che si occupano della trasformazione del pomodoro, si servono di “aziende agricole” terze per la raccolta del frutto, le quali adottano il sistema del caporalato.

Quest’ultimo è un sistema di organizzazione del lavoro agricolo che si serve di un “caporale” con mansioni, illegali di reclutamento della manodopera e gestione dei lavori.

È lui che stabilisce i compensi dei braccianti a cui andrà a trattenere i costi di trasporto degli stessi e il rifornimento di beni di prima necessità, ovvero una bottiglia di acqua e un panino.

Vi invito a cercare da soli nel web a quanto ammonta la paga oraria di un bracciante agricolo addetto alla raccolta dei pomodori. Vi invito, inoltre, a ricercare quali grandi aziende sono sotto accusa, perché l’illegalità si contrasta anche tra i corridoi del supermercato. Forse nella conveniente offerta del 3X2 di quell’ottima salsa, che useremo per la pasta al forno della domenica, qualcuno ha già pagato la differenza per noi.                                   

                                                
                                                                                                 Continuate a seguire "Le mamme raccontano" Il cuore che parla, le parole che urlano pensieri...
       
 
 
 



APS Città dell'Infanzia C.F. 92072340729
© Copyright 2014-2018
Torna ai contenuti